Ristori quater: indennità 800 euro a favore dei collaboratori sportivi


Per il mese di dicembre è erogata da Sport e Salute Spa, un’indennità di 800 euro per i lavoratori del mondo dello sport, titolari di rapporti di collaborazione con il Coni, il Comitato Italiano Paralimpico, le Federazioni Sportive Nazionali, le Discipline Sportive Associate, gli Enti di Promozione Sportiva e le Società e Associazioni sportive dilettantistiche, riconosciuti dal Coni e dal Comitato Paralimpico (art. 11, DL n. 157/2020).


Per il mese di dicembre 2020, è erogata dalla società Sport e Salute S.p.A., nel limite massimo di 170 milioni di euro per l’anno 2020, un’indennità pari a 800 euro in favore dei lavoratori impiegati con rapporti di collaborazione presso il Comitato Olimpico Nazionale (CONI), il Comitato Italiano Paralimpico (CIP), le federazioni sportive nazionali, le discipline sportive associate, gli enti di promozione sportiva, riconosciuti dal Comitato Olimpico Nazionale (CONI) e dal Comitato Italiano Paralimpico (CIP), le società e associazioni sportive dilettantistiche, i quali, in conseguenza dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, hanno cessato, ridotto o sospeso la loro attività. Il predetto emolumento non concorre alla formazione del reddito ai sensi del DPR n. 917/1986.
L’indennità non è riconosciuta ai percettori di altro reddito da lavoro e del reddito di cittadinanza, del reddito di emergenza e delle prestazioni di cui agli articoli 19, 20, 21, 22, 27, 28, 29, 30, 38 e 44 del DL n. 18/2020, convertito, con modificazioni, dalla L. n. 27/2020, così come prorogate e integrate dal DL n. 34/2020, convertito, con modificazioni, dalla L. n. 77/2020, dal DL n. 104/2020, convertito con modificazioni, dalla L n. 126/2020 e dal DL in commento.


Le domande degli interessati, unitamente all’autocertificazione del possesso dei requisiti di cui sopra, sono presentate, entro il 7 dicembre 2020 e tramite la piattaforma informatica, alla società Sport e Salute S.p.A. che le istruisce secondo l’ordine cronologico di presentazione.
Ai soggetti già beneficiari dell’indennità di cui all’articolo 96, DL n. 18/2020, convertito, con modificazioni, dalla L. n. 27/2020, ovvero di cui all’articolo 98, DL n. 34/2020, convertito, con modificazioni, dalla L. n. 77/2020, ovvero di cui all’articolo 12, DL n. 104/2020, convertito, con modificazioni, dalla L. n. 126/2020, ovvero di cui all’articolo 17, DL n. 137, per i quali permangano i requisiti, l’indennità pari a 800 euro è erogata dalla società Sport e Salute S.p.A., senza necessità di ulteriore domanda, anche per il mese di dicembre 2020.
Ai fini dell’erogazione delle indennità, si considerano cessati a causa dell’emergenza epidemiologica anche tutti i rapporti di collaborazione scaduti entro la data del 30 novembre 2020 e non rinnovati.
Sport e Salute S.p.A. provvede al monitoraggio del rispetto del limite di spesa e comunica, con cadenza settimanale, i risultati di tale attività all’Autorità di governo preposta alle politiche giovanili e lo sport e al Ministero dell’economia e delle finanze.